Le tradizioni prima di tutto

Quando ero piccola i miei nonni sono stati importantissimi per la mia formazione ed educazione e una delle cose importantissime che mi hanno trasmesso è il rispetto delle nostre tradizioni, sia culturali che gastronomiche.

Una mia nonna da giovane faceva il gelato, mi raccontava di ingredienti semplici che si trovavano al mercato, la frutta di stagione, il latte fresco delle mucche che arrivava ogni giorno per fare la panna montata, le mandorle, le nocciole, le noci, le castagne, le carrube… e poi le fragole, le angurie, le pesche, le “granate” (melograni), i ficodindia, le arance e i limoni, i fichi, i loti, le albicocche, il melone bianco… provenienti da paesini arroccati tra le montagne della nostra Sicilia….

Ecco questa è per me la tradizione e cercherò, con la mia passione, di trasformare questi ingredienti in qualcosa di indimenticabile per il nostro palato, qualcosa che provochi sensazioni e sentimenti legati alla nostra straordinaria terra di Sicilia.

E un dolce che rappresenta , non solo la tradizione della nostra bellissima Sicilia, ma anche quella della mia straordinaria famiglia è il  Gelo di  Anguria, da noi chiamato ”Mellone ”.

La ricetta del Gelo è terribilmente semplice, nasce dall’unione di amido, succo di anguria filtrato e quel po di zucchero messo lì tanto per dire che usiamo lo zucchero, perché se c’è una cosa di cui ci vantiamo noi Siciliani è la dolcezza delle nostre angurie; il tutto viene messo a bollire in una grossa pentola fino a che accade la magia: l’amido comincia ad abbracciare il succo dando origine ad una dolcissima gelatina che ancora calda viene arricchita con gocce di cioccolata fondente, aroma di gelsomino , il quale viene messo in infusione per almeno 24 ore, cannella e subito versato o in un guscio di friabile e burrosa pasta frolla o in semplici coppette come dessert al cucchiaio.

Insomma è buono quanto semplice, ottimo per un dopocena accompagnato da un bicchierino di amaro, per una merenda fresca e con pochi sensi di colpa o, perché no, anche per cominciare la giornata al meglio.



0 comments on “Le tradizioni prima di tuttoAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *